Home » 1) 3.2 Carrera Coupé G50 1987 » a) Estrazione del motore

a) Estrazione del motore

Prima fase: separare il motore dalla carrozzeria

Prima fase: separare il motore dalla carrozzeria - Classic Porsche 911

Una sequenza fotografica mostra la cronologia dell'estrazione di motore e cambio dalla carrozzeria.

Alcune fasi del lavoro sono evidenziate nel f
ile in formato Pdf allegato sotto. 

Il motore deve essere estratto da sotto

Il motore deve essere estratto da sotto - Classic Porsche 911
 
Non una novità per un bravo Porschista ma, in mancanza del ponte, è necessario predisporre un carrellino sul quale adagiare il motore per estrarlo posteriormente dalla vettura.

Facile a dirsi... un po' più laborioso a farsi!
 
Il carrellino è stato costruito saldando alcuni profili in ferro su quattro rotelle girevoli.

Il sollevatore è stato messo "dentro" al carrellino, in maniera tale che il motore rimanesse appoggiato sulla struttura ruotabile.

Sostenere il cambio

Sostenere il cambio - Classic Porsche 911
 
Anche il cambio deve essere sorretto durante l'estrazione del motore (vedi crick idraulico).
 
Stiamo parlando della parte di cambio collegata con l'asta che va alla cloche nel tunnel centrale. 
 
Infatti, se non si sostiene il cambio, si rischia di piegare eccessivamente gli attacchi del motore sulla coda della carrozzeria.

Una volta staccati i quattro dadi che sorreggono motore e cambio (due per il cambio e due per il motore), si può far scendere lentamente il motore, avendo cura - ovviamente - di staccare tutti i tubi, fili, guaine, prese di massa ecc.

Motore estratto

Motore estratto - Classic Porsche 911

In questa foto si possono riconoscere facilmente:
 
  • i due semiassi;
  • l'attuattore idraulico della frizione (solo su G50);
  • il sensore a effetto Hall per il segnale di velocità del tacchimetro;
  • il tubo dell'olio cha va al serbatorio dell'olio (in alto sulla destra). 

 

Ben visibile anche una delle guaine di comando per gli sportelli dell'aria calda proveniente dagli scambiatori, oltre ai tubi flessibili (rinsecchiti) dei freni a disco posteriori, protetti da una plastica elicoidale. 


Per il resto, si vede solo un campo di battaglia e un ponte molto rudimentale... ma sicuro!

Un vero monumento!

Un vero monumento! - Classic Porsche 911
 
Ed eccolo qui: il motore, il cuore della Porsche!
 
A parte l'aspetto sentimentale e di passione per queste regine, il motore e il cambio sono davvero monumentali una volta estratti.

L'impatto visivo del solo motore è paragonabile alla famosa punta dell'iceberg.
 
Di solito lo vediamo alloggiato nel vano motore, ma una volta estratto ci si chiede:
 
"Ma coma fa a starci?"

Ad ogni modo, ecco il motore separato dal cambio (con gran fatica) e appoggiato sul trespolo, in attesa di essere smontato.
 
Il perno della forcella di disinnesto della frizione era grippato nella sede di fusione del carter del cambio (comune difetto per le G50).
 
La frizione, pur funzionando (con qualche cigolio di troppo), provoca un indurimento al momento del disinnesto.
Classic Porsche 911

Manuali tecnici

Classic Porsche 911

I miei articoli su Classic Auto

Classic Porsche 911

I miei articoli su Moto Dealer News

Classic Porsche 911

È uscito il mio libro sulla comunicazione con l'editore Franco Angeli


In ottemperanza all’art. 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 nr. 196 sulla Privacy e sui Cookie (c.d. "Informativa estesa"),
ricordiamo che il visitatore può negare il proprio consenso all'installazione dei cookie di ShinyStat modificando le impostazioni
del proprio browser oppure cliccando sull'apposito link. Per maggiori dettagli rimandiamo all’Informativa generale.